News

Testimonials

Guida al Trasferimento

 

Regole Fiscali

Le Canarie fanno parte della Comunità Europea , non sono paradisi fiscali , ciò non toglie che vi sia un regime agevolato e quindi , la possibilità per gli investitori ,di aprire attività o società, Visto la bassa imposizione fiscale e la concessione di agevolazioni tributarie e alla posizione a livello marittimo tra Africa ,Europa e America del sud.

IL REF ( REGIME ECONOMICO FISCALE)

IGIC AL 7% su transazioni interne

ZONA ZEC tassazione al  4%

RIC riserva investimenti canarie

DIC diminuzione investimenti canarie

L’ IGIC

Alle Canarie non esiste il regime IVA è l’imposta che grava sulle transazione interne tra i residenti nelle isole , la cui aliquota generale è del 7%

LA ZONA ZEC 

La zona Zec (zona speciale canaria) , autorizzata dalla commissione europea nel gennaio 2000,è una zona ridotta fiscalità , creata nel quadro del REF , promuove lo sviluppo economico e sociale dell’arcipelago.

RIC (Riserva per investimenti alle Canarie)

è stata creata con l’obiettivo di stimolare il ricorso a risorse proprie per gli investimenti , cioè agevolare l’autofinanziamento degli investimenti delle imprese che sviluppano la propria attività alle Canarie.

DIC (Diminuzione dell’imposta per investimenti alle Canarie)

Il funzionamento è lo stesso della RIC , con la differenza che questa agevolazione agisce direttamente sull’imposta.

Il 30% dell’imposta risultante dall’applicazione delle aliquote del caso,se reinvestita in beni patrimoniali, non si paga e si accantona in apposita riserva.  Il DIC è applicabile anche all’imposta della RIC.

LA TASSAZIONE DEGLI AUTONOMI
Alle imprese si applica il sistema tassazione diretta o oggettiva; ai professionisti solo tassazione diretta.
Con il sistema TASSAZIONE DIRETTA si applica l’aliquota impositiva corrispondente al proprio scaglione di reddito.
Con il sistema di TASSAZIONE OGGETTIVA si applica una aliquota fissa al 2% alla base imponibile risultante della applicazione di determinati coefficienti a specifiche spese, che sono tipiche dell’attività svolta. questo tipo di tassazione chiamata anche MODULO non si applica ai professionisti.

Scuola

Come funzionano le scuole a gran Canaria? Molti di noi si saranno fatti questa domanda e quindi ho provveduto a fare tutte le ricerche possibili per rispondere a questo quesito.
Intanto andiamo a vedere i documenti necessari ed importantissimi che ci serviranno per iscrivere i nostri figli a scuola:(senza questi non si può)
1. certificato di nascita internazionale
2. empadronamiento (domicilio o residenza) dei genitori e del figlio o figli
3. certificato delle vaccinazioni
4. tessera sanitaria europea

I bambini inferiori ai 2 anni e compresi, potranno frequentare l’asilo nido . l’iscrizione si fa presso il comune , nel caso non vi fosse posto in alternativa vi sono i nidi privati .
I bambini dai 3 anni in su potranno frequentare la scuola per l’infanzia (asilo) . L’iscrizione viene effettuata presso la scuola pubblica.

I bambini da 6 anni frequenteranno la scuola primaria (elementare) . A differenza dell’Italia la scuole primaria ha una durata di 6 anni anziché 5 , quindi il bambino verrà inserito nella classe in base alla sua età e non alla classe frequentata in italia . (esempio se un bambino di 8 anni in Italia avrà frequentato la classe terza in canaria frequenterà nuovamente la classe terza). l’iscrizione avviene presso la scuola pubblica.

I bambini da 12 anni frequenteranno la scuola secondaria di primo grado (scuola media) e a differenza dell’Italia la scuola media ha una durata di 4 anni anziché 3 , quindi il bambino verrà inserito nella classe in base alla sua età e non alla classe frequentata in Italia . (esempio se un bambino di anni 12 in Italia avrà frequentato la classe seconda media in canaria  frequenterà la classe prima media) . L’iscrizione avviene presso la scuola pubblica.

I ragazzi che frequentano la 4a eso sceglieranno il loro indirizzo di proseguimento verso la scuola superiore (Bachirellato) che corrispondono ad una specie di corso specialistico suddiviso in 4 indirizzi: arti visive, scienze e tecnologia, studi umanistici e scienze sociali.

La scuola superiore dura 2 anni , per i ragazzi che vogliono andare all’Università gli anni di Bachillerato saranno 3. Superato il bachillerato gli studenti potranno entrare a far parte del los Ciclos Formativos de Grado Superior o all’Università.

Sanità

In Spagna è in vigore il nuovo Real Decreto 16/2012 (misure urgenti per garantire la sostenibilità del Sistema Nazionale di Salute, e migliorare qualità e sicurezza delle prestazioni).
Il nuovo Decreto modifica alcuni requisiti necessari a stabilirsi in Spagna per più di TRE mesi, prendere regolare residenza ed accedere al Sistema Sanitario spagnolo. Il Real Decreto applica per intero la Direttiva Europea n° 38/2004, uniformando la Spagna al resto d’Europa.

Per risiedere in Spagna sarà dunque necessario dimostrare di:

1. Essere lavori autonomi o dipendenti.
2. Disporre di risorse sufficienti per non essere di peso per il Sistema Sanitario spagnolo, ovvero disporre di un’assicurazione medica che copre tutti i rischi legati alla salute.

Essere studenti iscritti in un Centro Pubblico o Privato (vale anche la formazione Professionale), dotati di un’ Assicurazione Sanitaria ed in possesso di una dichiarazione rilasciata dall’Autorità Sanitaria del Paese di provenienza, secondo la quale si è dotati di risorse sufficienti per curarsi, senza gravare sul Sistema Sanitario spagnolo.

1.    Essere familiare di un cittadino che risponda ad uno dei tre requisiti di cui sopra. Segnaliamo che ai fini del punto 2, non è necessario avere un’Assicurazione Sanitaria privata.

È infatti sufficiente dimostrare di essere iscritti nel Sistema di Assistenza Sanitaria dello Stato di provenienza (attraverso l’esibizione della Tessera Sanitaria Europea), e di aver compilato i seguenti moduli: E 101, E 106, E 121 o E 126 che trasferiscono da uno Stato all’ altro il diritto di accesso all’Assistenza Sanitaria acquisito nel Paese di origine.

Ricordiamo che:
• Il modulo  E 101 è riservato ai lavoratori subordinati, autonomi o dipendenti.
• Il modulo E 106 è riservato ai dipendenti della Pubblica Amministrazione, Diplomatici, o studenti e disoccupati in cerca di un’occupazione.
• Il modulo E 121 è riservato ai pensionati.
• Il modulo E 126 è riservato a chi viene in Spagna per turismo.

Per maggiori informazioni sui modelli sopraindicati, sono reperibili alla pagina web: www.salute.gov.it

all’interno del quale, nella sezione se parto per , si potrà consultare il proprio caso di trasferimento verso la Spagna a seconda delle proprie motivazioni.

Condividi

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat